“Tienimi per mano”: l’arte come antidoto alla solitudine

-

Agli archivi il primo dei tre incontri letterari in programma per fine luglio/inizio agosto proposti sotto la sigla Il Circolo da Unitre Barga, Cento Lumi, Tralerighe Libri e Circolo ACLI Rita Levi Montalcini.

A margine della piazza Pascoli di Barga, martedì 31 luglio Paola Marchi e Selenia Erye hanno dato vita ad una avvincente chiacchierata prendendo spunto dal romanzo Tienimi per mano della Erye, finendo però con il toccare temi di più ampio respiro: dall’arte come veicolo di messaggi positivi (e l’artista come canale di trasmissione), fino al potere taumaturgico della pratica artistica. Temi molto cari alla Marchi, come testimoniato dal tenore dei post sul suo seguitissimo blog.

Una in rosso (Selenia) l’altra in nero (Paola), le due amiche di lunga data si sono scambiate opinioni ed impressioni a ritmo serrato, partendo dall’analisi dello stato di solitudine in cui viviamo oggi (amplificato dal rumore di fondo dei social) per concludere con un messaggio di speranza: alla fine, si può fare. Basta non ricercare la perfezione ad ogni costo, essere più indulgenti con i nostri limiti e rimboccarsi le maniche. Si può fare: che si tratti di scrivere un romanzo oppure semplicemente recuperare un minimo di contatto umano con chi ci sta vicino.

Il prossimo appuntamento con Il Circolo è per martedì 7 agosto: Daniele Venturini ci parlerà del suo Fuoco Amico, romanzo nel ciclo delle indagini del comandante dei carabinieri Tenax (Venturini ha prestato servizio nell’arma per 35 anni). Introdurrà la presentazione il dottor Mario Betti.

Le foto della galleria sono di Sonia Ercolini

HOLD MY HAND (Hermann Hesse)

Hold my hand at sunset, when the light turns off and the dark slides his cloth of stars …
Hold her close when I can’t live this imperfect world …
Hold my hand … take me where time does not exist … Hold her tight in hard to live.
Hold my hand … on days when I feel confused … sing the song of the stars sweet chant of voices breathe …
Hold my hand, and clap her strong before the insolent fate may take me away from you …
Hold my hand and never let me go… ever…

***

TIENIMI PER MANO (Hermann Hesse)

Tienimi per mano al tramonto, quando la luce del giorno si spegne e l’oscurità fa scivolare il suo drappo di stelle…
Tienila stretta quando non riesco a viverlo, questo mondo imperfetto…
Tienimi per mano… portami dove il tempo non esiste… Tienila stretta nel difficile vivere.
Tienimi per mano… nei giorni in cui mi sento disorientato… cantami la canzone delle stelle dolce cantilena di voci respirate…
Tienimi la mano, e stringila forte prima che l’insolente fato possa portarmi via da te…
Tienimi per mano e non lasciarmi andare… mai…

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*