La Lega su Gassificatore di Fornaci di Barga: “Facciamo chiarezza”

-

Con una nota la Lega Mediavalle e Garfagnana chiarisce la propria posizione sulla possibile realizzazione di un Gassificatore a Fornaci di Barga: “Abbiamo assistito volentieri al consiglio Comunale straordinario presso il cinema Roma di Barga. Con una premessa vogliamo ringraziare tutte le persone che favorevoli o contrari alla nostra linea politica, sì sono avvicinate esprimendo il loro pensiero in maniera civile ed educata. Ribadiamo la nostra linea di attesa alla presentazione ufficiale e definitiva del progetto; fino a tal giorno la nostra posizione non sarà né favorevole né contraria a priori.

Troppe inesattezze in questi giorni appaiono sui social media, si passa dalle posizioni pacate ma inesatte nei nostri confronti, alle posizioni violente e verbali di individui che cercano più che la soluzione migliore qualche giorno di gloria personale.

Va il massimo rispetto a quei comitati che seriamente si battono in maniera leale, pacata e onesta per la tutela dell’ambiente. Sicuramente il loro ruolo è importante per garantire quella giusta attenzione a temi cosi delicati, innalzando al massimo la richiesta del rispetto delle normative vigenti. Molto positivo è stato alla fine della serata di lunedì lo scambio di opinioni con il “Comitato la Libellula”, con i quali abbiamo trovato degli interlocutori validi e in certe occasioni abbiamo condiviso anche il loro stato d’animo e di preoccupazione.

Benché, il consiglio comunale straordinario fosse molto partecipato, non abbiamo condiviso la posizione becera di alcuni individui che non hanno fatto altro che creare azioni di disturbo verso gli amministratori del comune e l’azienda, la quale era intervenuta per spiegare serenamente il progetto di rilancio. Come movimento politico chiariamo che la locale sezione ha la massima fiducia da parte dei vertici Regionali e Nazionali, i quali una volta ricevuto il progetto cartaceo ne faranno un’attenta valutazione insieme a tutti noi. La nostra posizione lineare e regolare dal primo giorno, è la posizione più razionale possibile. Non possiamo buttare via senza approfondire una proposta di rilancio aziendale di questo calibro. Finalmente, dopo decenni, una delle aziende più importanti del nostro territorio potrebbe ritornare ad investire pesantemente nelle nostre zone. La KME, coinvolge circa un sesto della popolazione tra lavoratori diretti e famiglie che grazie a questa occupazione riescono a provvedere al sostentamento. Crediamo altresì fortemente nel turismo e nei prodotti tipici locali, purché necessariamente siano accompagnati dal giusto sviluppo industriale. Sicuramente la nostra sezione agirà al meglio per la tutela di tutto ciò che ci riguarda: lavoro, ambiente e turismo, incalzando gli organi competenti alla massima sicurezza e trasparenza. Il nostro movimento sempre disponibile al dialogo con tutti, ribadisce che non cambierà posizione per paura di conquistare o perdere voti sul territorio, come fatto da altri. Chiediamo ad ogni cittadino di valutare seriamente e serenamente ogni tipo di proposta prima di esprimere il proprio giudizio personale. Se il progetto verrà autorizzato dagli organi competenti, in primis la Regione, sarà opportuno e doveroso aprire un tavolo condiviso tra azienda, Comune interessato, sigle sindacali, comitati, amministratori e parte politica, per discutere di tutto ciò in maniera pacata e serena nella massima condivisione, recuperando e equilibrando ogni tipo di informazione utile. Allo stato attuale, ci sono delle informazioni che se precisamente condivise nel dettaglio, potrebbero fare la giusta differenza”.

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*