Diventa unico il centro dialisi. Dal 15 luglio la sede centrale diventa Barga

-

VALLE DEL SERCHIO – A partire dal 15 luglio 2018 la sede della Dialisi di Barga sarà il punto di riferimento principale per tutta la Valle del Serchio.

La struttura, attivata lo scorso 11 dicembre 2017, a partire dalla metà del mese di luglio accoglierà infatti per i trattamenti dialitici anche i 14 pazienti che fino ad oggi usufruivano della struttura di Castelnuovo Garfagnana.

Il progetto di un centro unico di Dialisi per la Valle del Serchio è uno degli interventi previsti nell’ambito della programmazione avviata nel 2009, in accordo con la Regione ed i sindaci del territorio.

L’attività nefrologica nell’ospedale di Castelnuovo proseguirà comunque con le consulenze, con la dialisi in emergenza per i pazienti non trasportabili e con un ambulatorio nefrologico settimanale.

Inoltre, è importante ribadire che, nell’ambito della stessa programmazione avviata nel 2009 in cui era prevista una sede unica della Dialisi a Barga, era inserita anche la realizzazione di una sede del Day Hospital Oncologico all’ospedale di Castelnuovo Garfagnana, già attivata, in grado anche questa di rappresentare un punto di riferimento importante per tutti i cittadini della Valle del Serchio.

Nei locali che a Barga ospitavano l’Oncologia è stata tra l’altro spostata l’endoscopia digestiva, adesso più funzionale al reparto, visto che i pazienti non devono più essere trasferiti in un altro padiglione per effettuare una prestazione.

La nuova Dialisi di Barga è, come spiega l’azienda,  molto moderna dal punto di vista tecnologico, sia per quanto riguarda i monitor di dialisi sia per l’impianto di osmosi, che consentono di eseguire tecniche dialitiche sempre più efficienti e più facilmente adattabili anche nei pazienti difficili con più patologie concomitanti. Il nuovo centro è anche dotato di tutti i comfort più moderni e di una completa informatizzazione con sistema wi-fi e di tele-dialisi.

Quest’opera rappresenta un’ulteriore conferma del fatto che l’Azienda USL Toscana nord ovest e la Regione Toscana continuano ad investire sulla sanità della Valle del Serchio. Gli impegni presi dall’Azienda sanitaria e dalla Regione Toscana vengono e verranno mantenuti, a cominciare dagli interventi legati al rafforzamento strutturale e qualitativo dell’ospedale di Castelnuovo (recentemente presentati, con un investimento ingente anche per le nuove sale operatorie) e dell’ospedale di Barga, in una logica di integrazione ed equilibrio tra i due stabilimenti.

I vantaggi di questa riorganizzazione, spiega ancora l’USL, sono che garantirà la massima sicurezza ed un adeguato supporto sanitario ai cittadini interessati, saranno essenzialmente legati a due aspetti.

Il primo è quello della già citata modernizzazione tecnologica che caratterizza la struttura di Barga. Il secondo aspetto è il sempre miglior utilizzo e la professionalizzazione del personale in un centro così all’avanguardia dal punto di vista tecnico. Un’unica sede permetterà inoltre una gestione più snella e funzionale delle attrezzature presenti, a cominciare dall’anello dialitico, che ha bisogno di controlli costanti e di continua manutenzione.

 

Tag: ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*