Riabilitazione e ed allenamento per il benessere del pavimento pelvico. Ecco come fare

-

GHIVIZZANO – Il benessere del Pavimento pelvico, su questo tema, grazie al centro Medico di Fisioterapia di Ponte all’Ania, alla fiosioterapista Elisa Giovannoni  ed alla dottoressa specialista in ginecologia Chiara Nanini, si è incentrata la nuova lezione tenutasi presso il salone del palazzo comunale di Ghivizzano, nell’ambito delle iniziative dell’Università della Terza Età di Coreglia.

Un bel e partecipato pomeriggio su una tematica troppo poco conosciuta, ma di notevole importanza per le donne ed anche per i maschietti.

La stragrande maggioranza delle donne ne viene a conoscenza solo in gravidanza, quando al corso pre-parto ginecologi od ostetriche cominciano a dargli l’importanza che merita. Ma la sua funzione e la sua importanza è basilare anche per le persone in giovane età e nella menopausa o nell’andropausa per gli uomini.

Il pavimento pelvico è quell’insieme di muscoli e legamenti la cui importante funzione è quella di mantenere gli organi pelvici nella posizione corretta. In buona sostanza,  chiude il bacino verso il basso e sostiene principalmente gli organi pelvici come l’utero e la vescica. Un po’ per tabù socio-culturali, un po’ perché si tratta di un’area nascosta, il pavimento pelvico non ha ricevuto fino a pochi anni fa l’interesse che avrebbe meritato. Eppure, è una zona importante per la salute e il benessere, tanto da essere strettamente collegata a specifiche funzioni corporee (defecazione e minzione in primo luogo) e alla sessualità.

Il cattivo funzionamento o le problematiche legate al pavimento pelvico possono seriamente condizionare la vita di una persona.

Ci sono tante altre patologie che potrebbero essere le cause principali di problematiche che potrebbero erroneamente essere attribuite al pavimento pelvico, ma escluse tutte queste, se c’è bisogno di intervenire si può  “allenare e rafforzare” il pavimento pelvico. Vescica, uretra, utero vagina e retto per la donna, vescica, uretra e prostata per l’uomo:il benessere di tutti questi organi messi insieme possono dipendere anche dalla “salute” del pavimento pelvico. Sono soltanto alcuni decenni che si tratta quest’area col giusto dovere e con una nuova attenzione verso problemi come prolasso, incontinenza femminile, dolore nel rapporto sessuale nelle donne, disfunzuioni sessuali negli uomini. Esistono specifiche tecniche riabilitative, manuali e strumentali, ma anche cognitive, che consentono di evitare interventi farmacologici e chirurgici ma anche di attuare una sana prevenzione ed un allenamento corretto.

A farsi portavoce e pioniere di questa importante pratica è in Valle del Serchio il Centro Medico di Fisioterapia di Miglianti e Rocchiccioli, con sede a Ponte all’Ania e Castelnuovo Garfagnana e che ha instaurato una importante collaborazione medica con la ginecologa dottoressa Chiara Nanini per un sopporto a 360° gradi per tutti coloro che presentano problematiche e patologie legate al pavimento pelvico.

Ieri, a Ghivizzano, introdotte dalla dottoressa Antonella Miglianti, a parlare della tematica e delle tante patologie connesse con il pavimento pelvico, sono state stata proprio la dottoressa Chiara Nanini, mentre la dottoressa fisioterapista Elisa Giovannoni per il Centro Medico di Fiosioterapia, ha illustrato, come potete ascoltare nell’audio che proponiamo sotto, le tecniche riabilitative e quando e come è necessario intervenire.

 

Tag: , , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*