Nel 2018 lavori pubblici per oltre 4 milioni di euro nel comune di Barga

-

BARGA – L’anno 2018 sarà un anno con il botto per quanto riguarda gli interventi di riqualificazione del patrimonio architettonico e non solo del territorio. Partiranno nei prossimi mesi o sono in procinto di partire lavori per oltre 3,7 milioni di euro oltre agli interventi sulle mura urbane per 600 mila euro i cui fondi CIPE sono stati ufficializzati proprio nei giorni scorsi. Parola di sindaco Marco Bonini ed assessore ai lavori pubblici, Pietro Onesti che hanno fatto il punto della situazione di quelli che saranno gli interventi che vedranno la luce con l’anno che inizierà tra pochi giorni.

“Questa notevole mole di lavori pubblici – spiegano i due amministratori- sono possibili anche grazie alla sinergia ed  all’attenzione che è venuta in questi anni da Governo e Regione. Gli interventi del 2018 sono finanziati in buona parte grazie all’accoglimento dei progetti e delle domande presentate dal comune di Barga nell’ambito di bandi comunitari, del governo e regionali”.

Tra gli interventi più cospicui, ricordano Bonini e Onesti, quello per il rifacimento del Palazzetto dello Sport di Barga, grazie ai fondi stanziati per intero dal CIPE. I lavori dovranno essere terminati entro il 2018. Grazie ai finanziamenti regionali per la difesa del suolo partiranno a breve anche i lavori per il rifacimento degli archi della Ripa, danneggiati seriamente dal maltempo del 2014 e per la messa in sicurezza del versante. I lavori, per 1 milione di euro, partiranno con il mese di febbraio e si prevede la loro conclusione entro il novembre 2018.

Partiranno nel 2018 anche i lavori per il miglioramento della sicurezza antisismica della scuola elementare di Barga, grazie al bando per l’adeguamento antisismico alle normative più rigide degli edifici di importanza strategica.  La Scuola elementare Pascoli di Barga era già una struttura antisismica, ma, ospitando anche il centro Operativo Comunale di Protezione Civile vedrà ora questo nuovo intervento. Sempre per la sicurezza antisismica, partiranno anche lavori per 250 mila euro per l’adeguamento dell’asilo nido “GoNnella” di San Pietro in Campo

Il 2018 sarà l’anno buono, assicurano Onesti e Bonini, anche per avviare i lavori di adeguamento impiantistico degli stadi di Barga e Fornaci, che vedranno interventi (a Fornaci) per 80 mila e poi per 110 mila euro e (a Barga) per 219 mila euro con la ricostruzione ex  novo anche della tribuna in questo caso. Verranno anche stanziati 10 mila euro per la ristrutturazione del piccolo impianti di atletica dietro il complesso ISI.

“Siamo in dirittura di arrivo – proseguono sindaco ed assessore – anche per i lavori di miglioramento degli attraversamenti pedonali e della sicurezza di via della Repubblica. L’intervento, per una spesa di circa 100 mila euro, è già stato appaltato alla Terna srl. Entro marzo-aprile si prevede anche di completare l’intervento di ristrutturazione e di messa in sicurezza dei giochi e del parco Menichini con il taglio delle piante a rischio iniziato già in questi giorni e che sarà coperto da un fondo comunale di 40 mila euro e da 15 mila euro messi a disposizione dal Comitato 1° Maggio e dal Motoclub Fornaci

Per quanto riguarda le strade partiranno entro il 2018 anche i lavori per ripristinare il collegamento definitivo della vecchia strada di Renaio ancora interrotta in prossimità della frana di Piaggiagrande (38 mila euro); verrà incrementato il sistema di video sorveglianza stradale con nuove video camere (47 mila euro); verranno ripristinati o sostituiti alcuni guardrail (10 mila euro) ed attuati alcuni rattoppi stradali (53 mila euro) nei tratti più mal ridotti.

Stiamo aspettando l’ultimo parere autorizzativo da parte dell’autorità di Bacino necessario per dare finalmente il via, speriamo nel 2018  – concludono Onesti e Bonini – anche i lavori del costo totale di 600 mila euro finanziati da ERP per il recupero, al fine di creare nuove unità abitative di edilizia popolare, dell’ex mattatoio di Loppia.

Da non dimenticare anche i 114 mila euro in arrivo dalla Regione per il potenziamento e la valorizzazione della Rocca di Sommocolonia a cui si aggiungeranno 50 mila euro  messi a disposizione anche dall’Associazione Ricreativa che permetteranno di completare anche il museo-punto ristoro”.

Tag: , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*