Sull’adeguamento sismico del municipio di Fabbriche. Luci ma anche ombre

-

FABBRICHE DI VERGEMOLI –  Dopo l’annuncio dell’ottenimento di un consistente finanziamento regionale spendibile per l’adeguamento sismico del palazzo comunale di Fabbriche annunciato recentemente in consiglio comunale e sulla stampa, interviene anche il gruppo consiliare di minoranza Costruiamo il Futuro.

“Non possiamo che accogliere con grande soddisfazione l’avvenuto finanziamento che favorirà l’avvio dei lavori necessari per il palazzo comunale di Fabbriche – commentano i consiglieri Nicola Boggi, Costanza Forli e Marco Stanghellini – Come più volte abbiamo avuto modo di dichiarare il tema della sicurezza – in tutte le sue declinazioni – sta al centro del nostro impegno istituzionale e quindi non faremo mai mancare alla maggioranza il nostro impegno e sostegno quando le decisioni assunte andranno in questa direzione.”

“Riteniamo che la messa in sicurezza del palazzo comunale di Fabbriche rappresenti l’obiettivo primario di questa legislatura che si avvia alla conclusione – proseguono i tre consiglieri – il nostro municipio è un centro servizi strategico per il comune perché oltre ai vari uffici ospita servizi di fondamentale importanza per la vita delle nostre comunità come gli ambulatori medici e la farmacia supportate dal quotidiano e prezioso lavoro della locale misericordia.”

Luci quindi ma anche molte ombre su questo progetto che i consiglieri di minoranza esigono vengano fugate nel più breve tempo possibile.

“Ci poniamo a totale disposizione dell’amministrazione per studiare percorsi che consentano di recuperare la cifra – circa duecentomila euro – che nonostante l’importante finanziamento ottenuto ancora manca per procedere all’avvio dei lavori – concludono Boggi, Forli e Stanghellini – siamo inoltre a disponibili a ragionare anche su diverse ipotesi progettuali nel caso in cui i tecnici incaricati ritengano economicamente più vantaggiosa una nuova edificazione rispetto all’adeguamento dell’attuale municipio che rimarrebbe per noi comunque la soluzione auspicabile; non transigiamo però sul fatto che il municipio sia ospitato presso il capoluogo di Fabbriche anche in futuro ma che, soprattutto, sia assicurata da parte dell’amministrazione continuità nell’erogazione dei servizi comunali, di quelli offerti dagli ambulatori medici e dalla farmacia sempre su Fabbriche anche nel periodo – immaginiamo lungo inevitabilmente –  dei lavori che si renderanno necessari”.

Tag: , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*