Al via i progetti sperimentali vita indipendente e inclusione di persone con disabilità

-

L’Azienda USL 2 di Lucca comunica che fino al 7 settembre è possibile presentare le domande per progetti sperimentali di vita indipendente e inclusione sociale.

I destinatari dell’iniziativa sono le persone disabili residenti nella Zona-Distretto Valle del Serchio, di età compresa tra i 18 e i 65 anni, in possesso della certificazione di handicap in condizione di gravità (articolo 3 comma 3 della legge 104/92), che abbiano sufficiente capacità di esprimere direttamente, o attraverso un amministratore di sostegno, la propria volontà rispetto alle azioni richieste.

Coloro che intendono aderire a questo avviso, predisposto dal Servizio Sociale della Valle del Serchio, possono fare richiesta presentando progetti individuali contenenti azioni, anche “a termine” che non vadano oltre il 17 giugno 2016, volte a favorire, a supportare e completare percorsi di autonomia personale, a creare le condizioni per migliorare i livelli di autosufficienza e a favorire le opportunità di partecipazione sociale.

I progetti individuali, con una richiesta massima di finanziamento pari a 6mila euro, devono essere elaborati direttamente dai beneficiari, in collaborazione con i propri familiari, con persone di fiducia, con i servizi socio-sanitari e in sinergia con le realtà associative ed il volontariato della zona.

I progetti dovranno descrivere chiaramente le azioni previste, le modalità di svolgimento, il periodo di valenza, i soggetti coinvolti nella realizzazione, la spesa e quindi l’ammontare del finanziamento richiesto, con i relativi preventivi.

Ai progetti dovranno essere allegati:

  • fotocopia documento di identità valido
  • fotocopia attestazione handicap
  • fotocopia attestazione invalidità civile.

I progetti verranno valutati dalla commissione UVM (Unità di Valutazione Multidisciplinare) integrata dal referente sociale dell’Area Disabilità/Coordinatore GOM (Gruppo Operativo Multiprofessionale per la disabilità).

Ai fini dell’ammissione dei progetti verranno valutate:

a) capacità di autodeterminarsi

b) limitazione dell’autonomia personale

c) condizione familiare

d) condizione abitativa e ambientale

e) condizione economica del richiedente/beneficiario e della sua famiglia.

La valutazione di queste caratteristiche concorrerà a definire il bisogno, a decidere l’ammissibilità dei progetti e a definire le condizioni di maggiore necessità, che costituiranno priorità nell’assegnazione delle risorse, anche a fronte della necessità di dover formulare una graduatoria.

I progetti individuali, che dovranno essere compilati in carta libera secondo uno specifico modulo, dovranno pervenire entro le ore 12 del 7 settembre 2015, in busta chiusa, e sulla busta dovrà essere presente la dicitura Progetto sperimentale in materia di vita indipendente e inclusione nella società delle persone con disabilità – DM 182/2014.

E’ possibile scaricare il bando e il modulo per la domanda dal sito web dell’Azienda USL 2 Lucca www.usl2.toscana.it.

Tag: , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*