La montagna è tua…

-

Una volta al bivio per la vecchia strada che conduceva a Renaio, lungo la provinciale di Pegnana e del Saltello, c’era un bel cartello bianco e verde che recitava più o meno così: “La montagna è tua. Difendila”.
Oggi quel cartello c’è ancora, ma è completamente sbiadito ed anche un po’ disastrato.E lo spettacolo di questo posto è davvero diverso… tutto l’opposto. A ricordarci che la montagna dovremnmo difenderla, ma non così, ci pensano oggi i rifiuti accatastati attorno ai cassonetti che si trovano proprio davanti all’incrocio.
Lo spettacolo che abbiamo trovato oggi è impressionate, quanto indecoroso. Una mole davvero enorme di rifiuti che ormai strabordano fuori dai cassonetti. Abbandonati un po’ alla rinfusa: nell’organico l’indifferenziato, nell’indifferenziato la plastica e così via. E poi anche tutta una serie di rifiuti ingombranti e di amenità varie a fare da cornice.
Ora non vogliamo sapere di chi sia l’esatta
responsabilità: di chi abbandona i rifiuti (e magai arriva fin qui da ogni dove per abbandonare i propri perché da altre parti nel comune i cassonetti non si trovano più e bisogna per forza fare la raccolta differenziata regolata e regolamentata); di chi dovrebbe passare a ripulire i cassonetti e questa area perché gestore dei rifiuti; di chi dovrebbe vigilare perché non accadesse tutto questo, come il Comune.
Vorremmo solo, e come noi tutti quelli che apprezzano e difendono la montagna, che questo spettacolo si evitasse e che si provvedesse a risolvere il problema e con esso la causa. Qualunque essa sia.
Oggi alla Vetricia si è svolta una corsa podistica con centinaia di partecipanti. Sono passati tutti da qui. Chissà che ne avranno pensato?

Tag: ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*