Gli ultimi, bellissimi presepi

-

Passata l’epifania si cominciano a disfare i presepi, ma ce ne sono tre che meritano una menzione particolare per la bellezza e per l’ingegno con cui sono stati realizzati. Si tratta del presepe della fondazione Pascoli, sistemato nell’ andito del forno a legna di Caprona, con statue a grandezza naturale realizzate dalla ditta Fontanini;
del presepe realizzato dall’associazione “La Befana” presso la sede in via del Giardino, con le tipiche statuette napoletane, di proprietà di Elena Biagiotti; quello realizzato dal ristorante Il Molin del Sassone a Ponte all’Ania, sistemato in una damigiana e di quello dei bambini del catechismo di Castelvecchio, realizzato insieme a Franca Zorzi presso la sede della Misericordia del paese.
La “Tradizione del Presepe” sarà celebrata il 17 gennaio prossimo a Fornaci, durante i festeggiamenti per il Santo Patrono, S. Antonio.
La cerimonia prenderà inizio alle 18.00 presso il Teatro Pascoli in via dell’asilo e vedrà la consegna di una pergamena ricordo a tutti coloro che hanno allestito il presepe fuori di casa per condividerlo con i concittadini. A seguire, dalle 21.00, serata di beneficienza e musica con Gianpiero Passini e Massimo Salotti che proporranno live i brani del CD realizzato assieme più alcuni inediti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*