Detersivi alla spina: inaugurato un punto vendita a Fornaci di Barga

-

Inaugurato oggi alla presenza dell’Assessore al commercio, vicesindaco del comune di Barga Carla Andreozzi, del delegato di zona dell’ATO rifiuti Costa Carlo Romei, del direttore della Confesercenti di Lucca Emanuele Pasquini e dei rappresentanti delle Associazione per il turismo in Garfagnana e Media Valle e Associazione dei Rifugi Apuane e Appennini il punto vendita di detersivi alla spina presso il negozioa Green Paper Multiservice di Fornaci di Barga gestito da Mirko Abate. Si tratta del secondo punto vendita del Comune di Barga, dato che un altro si trova da pochi giorni nel capoluogo.Il negozio di Fornaci, per la sua posizione centrale, e quindi per minimizzare gli spostamenti, svolgerà la funzione di punto di distribuzione per le strutture della zona. La convenzione sottoscritta da tutti i partner prevede tariffe particolarmente agevolate per favorire l’adesione delle strutture ricettive del territorio.
«Crediamo molto in questo progetto attivato dall’ATO Rifiuti e dai Comuni – ha dichiarato il segretario della Confesercenti Emanuele Pasquini – e abbiamo lavorato molto per spingerlo. Oggi sono quasi 40 i punti vendita attivati. Il commercio sta dando una dimostrazione di efficacia, innovazione e capacità di rispondere alle esigenze dell’ambiente e dei consumatori. Ci fa piacere che anche nel Centro Commerciale Naturale di Fornaci, il più importante della Mediavalle, sia presente da oggi un punto di distribuzione»
Il progetto, diffuso ormai in molti punti vendita in tutta la Provincia, consente un risparmio ambientale fondamentale, sia per il gran numero di flaconi risparmiati, che per la qualità dei prodotti venduti, tutti della linea ecologica al 100%. I detersivi infatti sono tutti ecologici e vanno da quelli per i piatti e la lavatrice a quelli per i pavimenti e i vetri. Essendo concentrati vanno diluiti con acqua prima deirutilizzo permettendo un rilascio più graduale nell’ambiente. I cittadini possono portare da casa i contenitori dove spillare il detergente, oppure acquistarli in negozio. I flaconi possono essere riutilizzati più volte con benefici evidenti per l’ambiente.
In questi primi mesi nel territorio della Lucchesia sono stati venduti oltre 15.000 kg di detersivi, con circa 12.000 flaconi risparmiati. In qualità ambientale questo significa 720 kg di plastica in meno, oltre 200okh di C02 e 30 Megawatts di energia risparmiata. Senza contare ovviamente i danni ambientali risparmiati con la linea ecologica al 100%.
L’inaugurazione è stata anche l’occasione per lanciare una collaborazione tra il progetto “detersivi alla spina” e le associazioni del turismo. L’Associazione per il turismo in Garfagnana e Media Valle, l’Associazione Rifugi delle Apuane e Appennino con l’adesione di Assoturismo Confesercenti che intende allargare il percorso a tutto il territorio, nell’ambito di progetti che mirano ad orientare i soci e il territorio verso forme di sviluppo sostenibile, hanno lanciato una specifica convenzione per invitare strutture ricettive e della ristorazione del territorio a far uso di questi prodotti.
Già esiste un decalogo della sostenibilità sul sito www.ingarfagnana.com che vuole stimolare le strutture a un percorso di sostenibilità. E’ in fase di elaborazione un analogo decalogo per le attività di ristorazione. Si vuole in questo modo contribuire a distinguere la Garfagnana e la Valle nel panorama turistico come “area del turismo sostenibile”.

Tag: , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*